Aggiudicato a Nike Restauri il Premio Friends of Florence 2018

 

Nike Restauri vince la quarta edizione del Premio Friends of Florence Salone dell’Arte e del Restauro di Firenze

 

E’ stato premiato questa mattina Nike restauri di Firenze di Louis Pierelli e Gabriella Tonini, la ditta che ha vinto la quarta edizione del Premio Friends of Florence Salone dell’Arte e del Restauro 2018, con il progetto di restauro del Monumento funebre del Vescovo di Fiesole Benozzo Federighi, di Luca della Robbia, nella Chiesa di Santa Trinita a Firenze.

Il bando, promosso da Friends of Florence in collaborazione con l’Associazione non profit Istur CHT segreteria organizzativa del Salone, è stato lanciato a ottobre 2017 e si è chiuso il 16 marzo 2018. L’iniziativa, giunta alla sua quarta edizione, è nata nel 2012 per sostenere con un’erogazione di € 20.000,00 IVA inclusa, interventi di restauro, tutela e conservazione di beni culturali ubicati nella città di Firenze promossi e curati da ditte specializzate.

Alla premiazione hanno partecipato Simonetta Brandolini d’Adda che, in qualità di Presidente della Fondazione non profit Friends of Florence, ha consegnato il premio, Marco Ciatti Soprintendente della Scuola di Alta Formazione dell’Opificio delle Pietre Dure, Claudio Paolini membro del comitato del Premio Friends of Florence Salone dell’Arte e del Restauro 2018 che ha letto la motivazione elaborata dalla Commissione giudicatrice, Franco Sottani e  Elena Amodei rispettivamente Presidente e Direttrice del Salone e tutta la giuria del Premio che ha valutato attentamente ogni singolo progetto.

Le cifre della quarta edizione:

Dopo il successo delle prime tre edizioni, il Premio Friends of Florence Salone dell’Arte e del Restauro 2018, si conferma come un’occasione importante per sostenere un settore già purtroppo fortemente provato dall’incertezza della crisi economica e per conservare parte del patrimonio della città di Firenze in perfetta sintonia con la missione della Fondazione.

Sono stati ben 42 i progetti presentati, tutti di alta qualità tecnica e professionale, 5 sono stati quelli che sono rientrati nella lista dei finalisti (allegato al comunicato stampa).

Con la proclamazione del vincitore, Friends of Florence, darà il via ai lavori di restauro al Monumento funebre del Vescovo di Fiesole Benozzo Federighi, di Luca della Robbia in Santa Trinita, che dovranno necessariamente terminare entro il 2020 in occasione della prossima edizione del Salone dell’Arte e del Restauro di Firenze.

“Siamo felici di aver ricevuto così tanti progetti, segno che il premio è riconosciuto dal settore come un momento importante e molto sentito. – sottolinea Simonetta Brandolini d’Adda Presidente della Fondazione non profit Friends of Florence da anni impegnata nella salvaguardia dei tanti tesori di Firenze e della Toscana, che continua ricordando che “anche per questa quarta edizione, i progetti presentati che non hanno vinto saranno selezionati e pubblicati sul sito della Fondazione Friends of Florence www.friendsofflorence.org affinché possano essere eventualmente adottati da altri donatori.”

I soggetti promotori e la giuria:

Nata negli Stati Uniti nel 1998, la Fondazione non profit Friends of Florence, nel 2018 compie i suoi primi vent’anni di attività e da sempre è impegnata a sostenere la salvaguardia e la conservazione dei beni culturali di Firenze e della Toscana, valorizzando i capolavori che il genio artistico ha realizzato nel corso dei secoli, sia attraverso collaborazioni con Enti pubblici e privati, università, scuole, associazioni culturali che operano in ambito artistico, sia attraverso pubblicazioni, convegni ed eventi che offrono un’ampia divulgazione dei progetti sostenuti. Conservare e far conoscere sono i principi che ispirano e guidano Friends of Florence nella selezione dei progetti da sostenere e, proprio in sintonia profonda con questi valori, anche per questa secondo edizione del Premio si propone la partnership con l’Associazione non profit Istur-CHT, segreteria organizzativa del Salone del Restauro di Firenze.

Il Salone Biennale dell’Arte e del Restauro di Firenze non è stato soltanto una grande vetrina dedicata alle ditte e agli operatori del settore, ma si è confermato una vera e propria occasione per il mondo del restauro per condividere esperienze e know-how, interagire e valorizzare best practice applicate alla tutela, alla conservazione e alla valorizzazione dell’arte e della cultura. Il Salone che si è concluso oggi venerdì 18 maggio 2018  alla Fortezza da Basso a Firenze, nei suoi giorni di esposizione e attività, si è presentato ricco di iniziative pensate per fornire il proprio contributo al consolidamento di un sistema ancora vivo nel nostro Paese nella produzione di opere, nella formazione specialistica dei giovani e nei servizi e prodotti per la conservazione e per il restauro. Il Salone è uno strumento indispensabile per la valorizzazione del patrimonio culturale e ambientale, delle tradizioni italiane e del loro riconoscimento: esso è una kermesse di tre giorni dedicata alla città, al restauro e alla tutela del patrimonio storico artistico.

Firenze, 18 maggio 2018

 

Per informazioni sulla Fondazione non profit Friends of Florence:

www.friendsofflorence.org

info@friendsofflorence.org

Per informazioni sul Premio Friends Of Florence e sul Salone del Restauro di Firenze 2018

www.salonerestaurofirenze.org

info@salonerestaurofirenze.org

Per la stampa:

Friends of Florence

Elisa Bonini

elisaboniniitaly@friendsofflorence.org

+39 333 6729563


Motivazione per l’attribuzione del

“Premio Friends of Florence – Salone dell’Arte e del Restauro 2018”

 

La Commissione giudicatrice del premio offerto dalla Fondazione no profit Friends of Florence in occasione del Salone dell’Arte e del Restauro di Firenze 2018, riunitasi nei locali dell’Istituto Paritario Cavour Pacinotti, dopo approfondito esame dei vari progetti presentati e dopo ampia discussione, ha deciso all’unanimità di attribuire il Premio al progetto di restauro presentato dalla ditta Nike Restauro di Louis Pierelli e Gabriella Tonini, relativo al Monumento funebre del Vescovo di Fiesole Benozzo Federighi opera di Luca della Robbia, conservato nella Basilica di Santa Trinita a Firenze.

Progetto presentato da Nike Restauro di Louis Pierelli e Gabriella Tonini
“L’opera individuata dal progetto, conservata presso la chiesa di Santa Trinita e in mediocre stato di conservazione, risponde pienamente a quanto richiesto dal bando.
La tomba in marmo e maiolica invetriata del Vescovo di Fiesole Benozzo Federighi, opera di Luca della Robbia, è infatti da considerare tra le più alte testimonianze dell’arte fiorentina della metà del Quattrocento, e si colloca in uno dei luoghi della città più facilmente accessibili, di modo che la collettività – come è negli intenti del premio istituito dai Friends of Florence – possa fruire con immediatezza dei risultati dell’intervento. Il progetto messo a punto da Nike Restauro di Louis Pierelli e Gabriella Tonini appare dettagliato e ovviamente più che corretto per quanto concerne metodi e materiali impiegati, e quindi assolutamente rispondente a un’alta qualità che la commissione ha peraltro riscontrato in buona parte delle candidature della presente edizione. Auspicio della commissione, oltre al pieno recupero della leggibilità dell’opera, è inoltre contribuire con l’intervento a rendere sempre più la chiesa di Santa Trinita, scrigno prezioso d’arte, una delle stazioni fondamentali degli itinerari culturali cittadini alternativi alle mete più note e frequentate”.

 

 

La Commissione giudicatrice

Simonetta Brandolini d’Adda, Presidente della Fondazione Friends of Florence

Franco Sottani, Presidente del Salone dell’Arte e del Restauro di Firenze

Marco Ciatti, Soprintendente Opificio delle Pietre Dure

Cristina Acidini, Presidente del Comitato Scientifico – Esecutivo del Salone dell’Arte e del Restauro di Firenze

Claudio Paolini, Funzionario SABAP

 


 

Articoli correlati

“Il Beato Angelico e l’origine del Rinascimento fiorentino” al Prado Leggi articolo
Inizia il restauro del pulpito di Giovanni Pisano in Sant’Andrea a Pistoia Leggi articolo
L’Immacolata Concezione del Bronzino restaurata grazie a Friends of Florence Leggi articolo

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *