I Friends of Florence raccontano…

RESTAURO DELLA CAPPELLA CAPPONI NELLA CHIESA DI SANTA FELICITA A FIRENZE, COMPLETAMENTE SOSTENUTA DAI FRIENDS OF FLORENCE

Foto Antonio Quattrone

Simonetta Brandolini d’Adda 
Presidente di Friends of Florence

Cari Amici,
prosegue il nostro appuntamento con le Storie di Friends of Florence con un video creato da Vincenzo Capalbo, Produttore e CEO di ArtMedia Studio, realizzato fra 2017 e 2018 per il nostro progetto di restauro alla Cappella Capponi nella Chiesa di Santa Felicita.

Il progetto ha riguardato tutte le opere d’arte e gli elementi decorativi nella Cappella, inclusa la “Deposizione di Cristo” la maestosa pala d’altare realizzata da Pontormo fra il 1525 e il 1528. Il progetto è stato realizzato dal restauratore Daniele Rossi sotto l’Alta Sorveglianza del Dott. Daniele Rapino già funzionario dell’area di Santo Spirito per la Soprintendenza Archeologia Belle Arti e Paesaggio per la Città Metropolitana di Firenze e le Province di Pistoia e Prato. 

La Cappella fu progettata da Filippo Brunelleschi per la Famiglia Barbadori intorno al 1422. Ludovico di Gino Capponi, un nobile e ricco banchiere legato alla famiglia Medici, nel 1525 acquistò  la cappella per realizzare il mausoleo di famiglia. Nel 1526 Capponi commissionò la decorazione a Pontormo, considerato uno degli artisti più originali e innovativi della prima metà del XVI secolo. Alla Cappella Capponi, ritenuta uno dei suoi più grandi capolavori che fu terminata nel 1528, lavorò anche il suo allievo Agnolo Bronzino.

“Siamo profondamente grati a Kate e John Dyson per il loro dono a sostegno del restauro dell’intera cappella. Ringraziamo anche tutti coloro che con il loro expertise hanno reso possibile la realizzazione dell’intero progetto.” 

Buon viaggio!
Simonetta Brandolini d’Adda 
Presidente di Friends of Florence 


Il progetto di restauro, iniziato a marzo 2017 e terminato nel 2018, comprendeva tutte le opere d’arte e gli elementi decorativi della Cappella, tra cui la maestosa pala d’altare di Jacopo Pontormo, un dipinto di grandi dimensioni che raffigura la Deposizione dalla Croce (1525–2828).

Reso possibile da un’importante donazione di Kathe e John Dyson di New York, il progetto è stato approvato dalla Soprintendenza Archeologia Belle Arti e Paesaggio di Firenze, Pistoia, e Prato, e affidato al restauratore Daniele Rossi e monitorato da Daniele Rapino, responsabile del quartiere di Santo Spirito per la Soprintendenza fiorentina.

Elisa Bonini
Friends of Florence 
Pr & Media relations Italy
Ph. +39 3336729563
Email: elisaboniniitaly@friendsofflorence.org
Web: www.friendsofflorence.org

Articoli correlati

Gli Uffizi, Palazzo Pitti e il Giardino di Boboli aperti per Ferragosto Leggi articolo
Addio a Odoardo Hillyer Giglioli Leggi articolo
Anneke de Vries: Sulla posizione originale di un affresco di Gherardo Starnina Leggi articolo

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *