Anna Fulimeni vince la V edizione del Premio Friends of Florence Salone dell’Arte e del Restauro di Firenze

 

 

 

E’ stato attribuito il Premio Friends of Florence Salone dell’Arte e del Restauro 2020 al progetto di restauro presentato dalla dott.ssa Anna Fulimeni, relativo alla scultura polimaterica quattrocentesca del “Busto reliquiario di San Miniato”, conservato ed esposto nella Basilica di San Miniato al Monte.

Il bando, promosso da Friends of Florence in collaborazione con la segreteria organizzativa del Salone dell’Arte e del Restauro di Firenze, è stato lanciato a dicembre 2019 e, dopo una proroga dovuta al lockdown italiano, si è chiuso il 1 giugno 2020. L’iniziativa, giunta alla sua V edizione, è nata nel 2012 per sostenere con un’erogazione di € 20.000,00 IVA inclusa interventi di restauro, tutela e conservazione di beni culturali ubicati nella città di Firenze, promossi e curati da ditte specializzate.

Quest’anno, a causa della delicata situazione dovuta alla pandemia da sars-Cov 2 e alle misure adottate a livello nazionale per contenerne la diffusione, la cerimonia di premiazione è stata organizzata in diretta streaming per consentire lo svolgimento e la partecipazione degli ospiti in sicurezza e tranquillità. Una novità che ha consentito un’ampia partecipazione.

Alla premiazione hanno partecipato Simonetta Brandolini d’Adda che, in qualità di Presidente della Fondazione non profit Friends of Florence ha consegnato il premio, Cristina Acidini e Claudio Paolini, membri del comitato del Premio Friends of Florence Salone dell’Arte e del Restauro 2020, Elena Amodei, direttrice del Salone dell’Arte e del Restauro di Firenze e Marco Ciatti Soprintendente della Scuola di Alta Formazione dell’Opificio delle Pietre Dure.

Le cifre della quinta edizione:

Nonostante la delicatezza del momento che ha visto i partecipanti lavorare alla presentazione dei progetti proprio nei giorni del lockdown, tante sono state le candidature, segno che anche per la V edizione il Premio si conferma una grande opportunità colta dal settore.  

Sono stati ben 41 i progetti presentati, tutti di alta qualità tecnica e professionale, 8 sono stati quelli che sono rientrati nella lista dei finalisti (allegata al comunicato stampa).

“Siamo davvero felici di aver ricevuto così tanti progetti tutti molto belli e interessanti, nonostante il lockdown e la pandemia: la grande risposta da parte dei partecipanti ci conferma quanto ancora una volta sia importante sostenere il settore del restauro e contribuire affinché la conservazione del patrimonio fiorentino possa essere garantita oggi come domani. – Sottolinea Simonetta Brandolini d’Adda, Presidente di Friends of Florence, che così continua – Abbiamo tenuto a organizzare la premiazione anche se in diretta streaming per dare un segnale al comparto e far sentire la nostra vicinanza a tutti i restauratori che hanno partecipato. Questa V edizione è tutta dedicata alla memoria del Cav. Franco Sottani che ci ha accompagnati nel progetto fino dalla prima edizione. Ringrazio nuovamente il Salone dell’Arte e del Restauro e a tutta la giuria il cui expertise è stato davvero indispensabile nella valutazione di tutti i progetti che sono arrivati.”

Con la proclamazione del vincitore, Friends of Florence darà il via ai lavori di restauro al Busto reliquiario di San Miniato che dovranno necessariamente terminare entro il 2022, in occasione della prossima edizione del Salone dell’Arte e del Restauro di Firenze. 

“Ringrazio la Dott.ssa Brandolini d’Adda e tutti i membri della Giuria per aver accolto con fiducia questa nuova sfida del Salone online e per aver dedicato il Premio al nostro compianto Presidente Franco Sottani. – Ricorda Elena Amodei direttrice del Salone dell’Arte e del Restauro di Firenze che così conclude. – Siamo orgogliosi di essere parte attiva de Premio Friends of Florence che, da cinque edizioni, richiama l’attenzione dei nostri bravissimi restauratori con l’unico scopo di salvare e valorizzare le opere d’arte della nostra Città”.

I soggetti promotori e la giuria:

Nata negli Stati Uniti nel 1998, la Fondazione non profit Friends of Florence, da sempre è impegnata a sostenere la salvaguardia e la conservazione dei beni culturali di Firenze e della Toscana, valorizzando i capolavori che il genio artistico ha realizzato nel corso dei secoli, sia attraverso collaborazioni con enti pubblici e privati, università, scuole, associazioni culturali che operano in ambito artistico, sia attraverso pubblicazioni, convegni ed eventi che offrono un’ampia divulgazione dei progetti sostenuti. Conservare e far conoscere sono i principi che ispirano e guidano Friends of Florence nella selezione dei progetti da sostenere e, proprio in sintonia profonda con questi valori, si è fondata anche per questa edizione del Premio la partnership con il Salone dell’Arte e del Restauro di Firenze.

  

Il Salone dell’Arte e del Restauro di Firenze, anche nella sua veste online, non è stato soltanto una grande vetrina dedicata alle ditte e agli operatori del settore, ma si è confermato una vera e propria occasione per il mondo del restauro per condividere esperienze e know-how, interagire e valorizzare best practice applicate alla tutela, alla conservazione e alla valorizzazione dell’arte e della cultura. Il Salone che si è concluso oggi venerdì 16 ottobre 2020, si è presentato ricco di iniziative pensate per fornire il proprio contributo al consolidamento di un sistema ancora vivo nel nostro Paese nella produzione di opere, nella formazione specialistica dei giovani e nei servizi e prodotti per la conservazione e per il restauro. Il Salone si è confermato anche in questa edizione uno strumento indispensabile per la valorizzazione del patrimonio culturale e ambientale, delle tradizioni italiane e del loro riconoscimento.

 


 

Per informazioni sulla Fondazione non profit Friends of Florence:

www.friendsofflorence.org

info@friendsofflorence.org

Per informazioni sul Premio Friends Of Florence e sul Salone del Restauro di Firenze 2020

www.salonerestaurofirenze.org

info@salonerestaurofirenze.org

Per la stampa:

Friends of Florence Elisa Bonini

elisaboniniitaly@friendsofflorence.org  +39 333 6729563


Articoli correlati

I Friends si raccontano: il restauro della Crocifissione di Donatello Leggi articolo
Le mostre d’autunno agli Uffizi Leggi articolo

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *